Wintrack

Pedana baropodometrica

Il software di WIN-TRACK comprende tutte le visualizzazioni e i calcoli necessari per l’analisi delle pressioni plantari e dei parametri spazio-temporali riguardanti la marcia, mantenendo al tempo stesso la massima facilità di utilizzo: questo fa di WIN-TRACK uno strumento molto utile sia nel settore sportivo che biomeccanico.

Permette di registrare e analizzare la camminata da 2 a 4 passi e di realizzare, oltre alla dinamica, anche acquisizioni statiche o posturografiche e videocorpografiche.

Il suo telaio è costituito da materiali compositi che garantiscono contemporaneamente rigidità, solidità, facilità di manutenzione, leggerezza e trasportabilità.

La maggior parte delle pedane lunghe in circolazione è costituita dall’unione di piattaforme più piccole tra loro. Questo concetto modulare non è stato considerato per la realizzazione della WIN-TRACK, che è caratterizzata da una struttura di sensori omogenea e a monoblocco.

Questo innovativo design di prodotto offre la possibilità di eliminare i difetti comunemente presenti nelle pedane componibili che tra una piattaforma e l’altra presentano zone morte, differenze di sensibilità, difficoltà di sincronizzazione e calibrazione tra i moduli, bassa frequenza di acquisizione, assenza di un appoggio piano, manipolazione e trasporto difficili.

Tutti questi aspetti sono stati risolti con la creazione della WIN-TRACK che, con i suoi 12.000 sensori e una frequenza di 200 immagini al secondo (200 Hz), visualizza le impronte in tempo reale.

WIN-TRACK permette così di analizzare la fase di corsa e quella riguardante movimenti molto veloci; inoltre, grazie all’opportunità di un supporto video, il tecnico ortopedico potrà visualizzare in modo specifico la dinamica del suo paziente.

Caratteristiche:
  • Robustezza e rapidità di acquisizione
  • Precisione e qualità di fabbricazione ineguagliabile
  • Grande in mobilità con la connessione e con l’alimentazione diretta dal PC (sempre tramite cavo USB)
  • Alta definizione d’immagine sia a video che in stampa
  • Alta frequenza di acquisizione ( 200Hz)
  • Qualità e affidabilità certificate: DEKRA DISPOSITIVO MEDICO
  • Design elegante e raffinato
  • Semplicità d’uso
  • Visualizzazione 3D in tempo reale
  • Stampa personalizzabile e creazione di video o file PDF
  • Possibilità di video analisi collegando una qualsiasi webcam
  • Sensori di pressione sottili ed estremamente precisi, della migliore qualità, permettono acquisizioni di dati fedeli alla realtà per tutta la durata del sensore
  • Parametri specifici legati all’analisi della marcia
  • Oltre 30 tipologie di stampe personalizzabili

ANALISI STATICA

La rilevazione delle pressioni viene effettuata su soggetti in stazione eretta, con appoggio bipodalico senza sostegno, con o senza calzature, con i talloni allineati e i piedi divaricati a 30° in modo da configurare un ideale poligono di sostegno. Tale analisi, che ha un tempo di acquisizione di 1mm/s (timing), permette di valutare il baricentro corporeo, i centri di pressione monopodalici, parametri numerici suddivisi tra avampiede e retropiede e relativi ad ogni singolo piede quali: la superficie d’appoggio, i carichi di appoggio in percentuale al peso del paziente, la pressione massima (M) e la pressione media (rapporto tra carico e superficie).

ANALISI POSTUROGRAFICA

La rilevazione è simile a quella statica ma con tempi di acquisizione (timing) variabili dall’operatore. Ciò significa che è possibile visualizzare, monitorare e interpretare le oscillazioni dei baricentri, corpo e piedi, e di conseguenza la stabilità di una persona contemporaneamente alla misurazione delle pressioni podaliche medie e massime sotto forma colorimetrica, grafica e numerica. Inoltre consente di visualizzare l’attività della pressione podalica nei suoi continui aggiustamenti nel mantenimento della stazione eretta e quindi la possibilità di interpretare le strategie podaliche posturali: adattive, causative, compensative, disarmoniche, asimmetriche, doppia componente.

ANALISI DINAMICA

Per analisi dinamica si intende lo studio delle pressioni del piede in movimento (la deambulazione del soggetto) valutando in sequenza le pressioni plantari, in appoggio monopodalico, che si esercitano al momento del passaggio del piede sui sensori della piattaforma. Tale fase valuta le caratteristiche dell’appoggio del piede durante il passo, dando l’immagine dell’intero svolgimento di esso (dall’appoggio del tallone fino allo stacco da terra dell’avampiede e delle dita) e fornendo valori delle superfici, delle pressioni e delle velocità.
Italiano